';
Preloader logo

Aperta la call per la creazione delle nuove Strategic Communities AFIL

Aperta la call per la creazione delle nuove Strategic Communities AFIL

Documenti utili

Dopo 5 anni di attività, AFIL ha deciso di rinnovare il format dei suoi Gruppi di Lavoro per potenziarne l’azione e focalizzare gli obiettivi.

AFIL lancia le “Strategic Communities”: comunità multidisciplinari di aziende, centri di ricerca e associazioni che cooperano strategicamente per il raggiungimento di obiettivi ed interessi condivisi nell’ambito del manifatturiero avanzato lombardo.

 

OBIETTIVO

Le Strategic communities sono pensate per aggregare ed accompagnare i propri partecipanti in un percorso di crescita strutturato nell’ambito di tematiche ben definite e dal chiaro impatto industriale

 

BENEFICI PER I SOCI
  • Integrare la comunità regionale attorno ad un tema specifico, che sia strategico per il manifatturiero regionale e che sia in grado di qualificare Regione Lombardia come un’eccellenza a livello internazionale.
  • Supportare le aziende, PMI e GI, nell’accrescimento del proprio potenziale competitivo e nella capacità di fare filiera.
  • Contribuire all’internazionalizzazione delle imprese partecipando a filiere interregionali.
  • Fornire input per le policy di Regione Lombardia a favore del manifatturiero avanzato
IL PROCESSO DI AVVIO

Il processo di avvio e set-up delle Strategic Communities è gestito dal Consiglio Direttivo in collaborazione con la Cluster Organisation.  AFIL ha predisposto un processo in due fasi per raccogliere le proposte per la creazione delle nuove Strategic Communities ed avviare i loro lavori

FASE 1

  • Raccolta proposte formulate da gruppi di soggetti interessati su apposita modulistica
  • Valutazione delle proposte da parte del Direttivo AFIL
  • Invio feedback

FASE 2

  • Definizione piano di dettaglio delle attività
  • Valutazione del piano da parte del Direttivo AFIL
  • Integrazioni e modifiche
  • Lancio della Strategic community
I REQUISITI

Per essere eleggibili, nella prima fase, le domande dovranno rispettare i seguenti requisiti minimi:

  • I partenariati dovranno essere composti da un minimo di 3 organizzazioni lombarde rappresentative del mondo dell’industria e della ricerca/università (con la presenza di almeno un soggetto industriale).
  • L’area tematica proposta non dovrà essere eccessivamente ampia e dovrà definire con precisione specifici ambiti applicativi innovativi nell’ambito del manifatturiero avanzato lombardo.
  • Le proposte dovranno chiaramente identificare due coordinatori, uno proveniente dall’industria, l’altro da università/ricerca.

La prima finestra per la sottomissione delle proposte (Fase 1) chiuderà il 31 Luglio 2019 .
Le proposte potranno essere inviate all’indirizzo direzione@afil.it secondo il template proposto nell’Allegato A

afiladmin