';
Preloader logo

RESOCONTO ASSEMBLEA GENERALE AFIL – 31 MAGGIO 2019

RESOCONTO ASSEMBLEA GENERALE AFIL – 31 MAGGIO 2019

Il 31 Maggio 2019, presso la sede di Tenova S.p.A a Castellanza (Varese), si è tenuta l’Assemblea Generale 2019 di AFIL – Associazione Fabbrica Intelligente Lombardia – che ha visto il coinvolgimento, la presenza e la partecipazione dei numerosi soci AFIL e di altre aziende e professionisti interessati alla realtà e alle attività condotte dall’Associazione. “5 anni per 5 prospettive sul futuro”questo il titolo scelto per l’evento con l’obiettivo di celebrare i primi 5 anni di attività del cluster e condividere con i partecipanti le 5 linee d’azione che guideranno il futuro dell’Associazione.

Un futuro contraddistinto da una crescente innovatività alla portata di tutte le aziende lombarde che potranno accrescere le proprie competenze e la propria competitività grazie alla rete di innovatori sviluppata da AFIL nel corso dei 5 anni di attività. Ad oggi, infatti, il nostro network regionale conta 12 Associazioni, 12 Università e  127 aziende, per un totale di oltre 150 Associati, mentre in Europa abbiamo stabilito contatti con oltre 100 Partner localizzati in 50 Regioni appartenenti a 20 Stati.

Queste indicazioni sono importanti, in quanto le connessioni generano opportunità di crescita e sviluppo per le imprese, sia grandi che piccole”. Così il Presidente Diego Andreis ha definito i numeri di AFIL ponendo – nelle proprie affermazioni – l’accento sulle attività svolte dai Gruppi di Lavoro. Contraddistinti da specifiche tematiche, rappresentano lo strumento che ha favorito e permesso il coinvolgimento delle aziende dell’associazione all’interno dei percorsi di crescita e progettualità legati ai temi che contraddistinguono i rispettivi Gruppi di Lavoro. Le progettualità in questione hanno generato per i soci partecipanti un valore pari a più di 21 Milioni di Euro a livello Regionale e circa 9 Milioni di Euro a livello Europeo.

Grazie a queste attività, AFIL non solo è diventata un punto di riferimento per il manifatturiero lombardo –  mediante lo sviluppo di un network interregionale a cui connettere i propri associati e attraverso cui valorizzarne le competenze e le conoscenze – ma anche una voce per le imprese verso i Policy Maker. Con questo ruolo, le priorità emerse dalle esigenze delle aziende lombarde, raccolte nei Gruppi di Lavoro e delineate nella roadmap, sono state trasferite e veicolate da AFIL a Regione Lombardia come indicazione e input per la definizione delle politiche industriali regionali. Oltre all’attività a livello regionale, l’Associazione ha potuto inoltre trasferire queste priorità in Europa assumendo il ruolo di referente tecnico di Regione Lombardia in iniziative strategiche.

Durante i primi 5 anni di attività, AFIL ha consolidato il proprio ruolo a livello regionale ed ha ampliato le proprie collaborazioni a livello Europeo per creare un futuro ricco di opportunità per i propri associati e per il tessuto manifatturiero lombardo.

Tra le opportunità annunciate durante l’Assemblea, Giacomo Copani – responsabile del gruppo Roadmap – ha introdotto le nuove Strategic Communities come evoluzione dei Gruppi di Lavoro AFIL, pensate per aggregare ed accompagnare i partecipanti in un percorso di crescita strutturato nell’ambito di tematiche ben definite e dal chiaro impatto industriale. Tutti gli attori dell’ecosistema possono presentare una proposta per la nascita di queste community secondo i requisiti riportati nella call dedicata: https://www.afil.it/strategiccommunitiescall/

 

L’Associazione continuerà l’attività anche a livello europeo generando sempre maggiori opportunità per i soci, come l’iniziativa ADMA, presentata da Paul Peeters -Innovation Expert di AGORIA. Un’occasione per le Piccole e Medie Imprese che desiderano e vogliono intraprendere un percorso di crescita e maturazione verso il paradigma “Fabbriche del Futuro”.

Come affermato da Alessandro Marini – cluster manager di AFIL – “Con questa iniziativa vogliamo mettere a disposizione dei nostri soci uno strumento condiviso a livello Europeo che consenta e permetta loro di confrontarsi con le migliori aziende e rendere i propri processi sempre più competitivi, moderni e sostenibili”.

Processi che le Grandi Imprese stanno concretizzando all’interno di impianti all’avanguardia mediante l’iniziativa Lighthouse Plant, come hanno illustrato Enrico Malfa e Maurizio Zanforlin – rispettivamente responsabili Ricerca e Sviluppo di Tenova Metals e Ori Martin – durante l’ultimo intervento della giornata che ha introdotto il progetto Lighthouse Acciaio 4.0 che vede coinvolte in sinergia le due realtà indicate. I Lighthouse Plant costituiscono l’iniziativa bandiera del Cluster Tecnologico Nazionale Fabbrica Intelligente – CFI e rappresentano le punte di eccellenza della manifattura italiana. Essi sono concepiti come sistemi produttivi che evolvono nel tempo di pari passo con le tecnologie emergenti e con i risultati della ricerca e innovazione. In questo contesto, AFIL costituisce e rappresenta un canale per le aziende dell’ecosistema per entrare in contatto con la community dei Lighthouse Plant al fine di permettere alle imprese di diventare dei fornitori dei Lighthouse Plant o divenire anch’esse, a loro volta, degli “impianti faro”.

 

L’evento si è concluso con i ringraziamenti del Presidente Diego Andreis che ha ancora una volta invitato tutti i presenti alla partecipazione attiva alle iniziative illustrate al fine di favorire e promuovere la crescita del manifatturiero lombardo.

 

AFIL – Associazione Fabbrica Intelligente Lombardia

 

Tutto il materiale presentato durante l’Assemblea Generale 2019 è disponibile per approfondimento e consultazione.

 

Visita la galleria fotografica dell’evento

 

IMG_3383

afiladmin