';
Preloader logo

I Risultati del 2016

I Risultati del 2016

Si è concluso un altro anno, il terzo dalla nascita di AFIL.

È stato un anno denso di impegni, nel quale abbiamo chiesto espressamente ai nostri soci, durante l’Assemblea Generale e conseguente evento pubblico tenutosi a maggio 2016, di accelerare.

Bene, passata anche la seconda metà dell’anno, possiamo dire di aver certamente ottenuto riscontri effettivi e soddisfacenti. Il numero di soci AFIL è aumentato ancora, facendo registrare un +15% rispetto al 2015 (147 soci), così come è incredibilmente cresciuto il numero di soci AFIL coinvolti all’interno di progetti di Ricerca e Innovazione condivisi all’interno del Cluster: ora sono ben 41, inquadrati all’interno di 5 differenti progetti.

Dal punto di vista dell’internazionalizzazione poi, AFIL ha fatto registrare ulteriori importanti passi in avanti, vedendo aumentare sempre più il proprio coinvolgimento all’interno di progetti europei e i Paesi con i quali il Cluster si trova a doversi confrontare e a collaborare. Proprio a questo proposito, la nostra associazione ha dovuto strutturarsi ulteriormente ed il numero di risorse impiegate all’interno di cluster management e cluster organisation è salito di 5 unità, così come le ore dedicate a formare il personale AFIL, in modo da garantire sempre il massimo grado di aggiornamento e competenza.

AFIL, sin dal proprio avvento, ha voluto differenziarsi per la carica di passione, competenza e efficacia nel perseguire i propri obiettivi, siano questi di breve, medio o lungo termine. Una caratteristica, quella di mixare passione e concretezza, che è capace da sola di identificare la nostra realtà come espressione di associazionismo a livello Lombardo. È anche per questo che Regione Lombardia si affida sempre più ad AFIL come proprio rappresentante nelle questioni di innovazione manifatturiera e fabbrica intelligente a livello internazionale.

Molte sono state, nel corso del 2016, le trasferte internazionali portate a termine dal team AFIL, a partire dalla missione negli Stati Uniti e dalle sempre numerose trasferte a Bruxelles per seguire l’avanzamento dei numerosi progetti ed iniziative a cui AFIL, come Cluster lombardo, partecipa insieme a molte altre Regioni dell’Unione Europea.

 

Ma cosa è successo nel dettaglio? Non vogliamo fermarci ad un mero elenco di numeri e percentuali, andiamo nello specifico.

 

VANGUARD INITIATIVE

Nell’ambito dell’iniziativa Vanguard,  AFIL continua l’azione di coordinamento del pilot ESM e la partecipazione al pilot 3D Printing. Il 2016 è stato un anno di svolta per questa iniziativa, a partire dal grande evento di matchmaking organizzato in febbraio a Bruxelles, che ha visto la partecipazione di oltre 420 persone da 34 Regioni Europee.

A livello lombardo, il democase “De- and Remanufacturing” del network ESM, è considerato un vero e proprio caso di successo e per il notevole stato di avanzamento è stato presentato alla EIB per valutare opportunutà di finanziamento. Inoltre, grazie ai tavoli di lavoro AFIL (18 meeting organizzati nel 2016), la Lombardia risulta fortemente coinvolta a livello Vanguard, garantendo alle Imprese grandi possibilità partecipazione. In chiusura dell’anno, lo scorso 12 Dicembre AFIL ha organizzato un plenary meeting, a cui hanno partecipato 50 persone, durante il quale ESM ha presentato input derivanti dal proprio piano di azione 2017 e lo stato dei diversi democase presenti nel network. Inoltre, la Commissione e i membri del Vanguard coordination Board presenti all’evento hanno fornito importanti aggiornamenti sull’iniziativa, che dal prossimo Gennaio 2017 diventerà un’associazione riconosciuta.

Ribadiamo ancora una volta l’importanza per i nostri associati di prendere parte a questa iniziativa, in cui AFIL crede fortemente, e che può rappresentare un volano verso l’individuazione di opportunità a livello internazionale, nonché uno strumento fondamentale per la creazione di un network di conoscenze globale.

 

ERICA

Nel corso di quest’anno, è giunto a termine anche un altro importante progetto: Erica.

Erica è stata una notevole opportunità di consolidare la cooperazione con cluster e centri di ricerca di Catalonia, South Netherlands e Haut-de-France, regioni europee partecipanti al progetto. Nel corso dei 12 mesi, si è arrivati a stilare un piano di azioni condiviso volto a favorire l’innovazione e la competitività delle PMI a livello internazionale. Questo piano, inoltre sarà ufficializzato per mezzo della firma di un Memorandum of Understanding da parte di tutte le Regione coinvolte 

 

BEinCPPS – DIGITAL INNOVATION HUB

AFIL, partecipa in modo fruttuoso anche al progetto BEinCPPS – Business Experiments in Cyber Physical Production Systems, del quale, uno dei principali obiettivi, è la costituzione di Regional Manufacturing DIH (Digital Innovation Hub) in ciascuna delle Regioni Europee coinvolte nel progetto. Il nostro Cluster, anche in questo caso, ha svolto e svolgerà un ruolo di primissimo piano, essendo stato individuato, all’interno di BEinCPPS, come realtà più adeguata a portare avanti un fondamentale ruolo di tutoring ai candidati per i DIH I4MS in ambito Internet of Things/CPS.

AFIL, inoltre, sta lavorando alla definizione del modello di business per un Digital Innovation Hub del manifatturiero avanzato, essendo nato, secondo il volere di Regione Lombardia con lo specifico obiettivo di svolgere la funzione di HUB all’interno della Lombardia.

 

S34GROWTH (Progetto Interreg Europe)

Un altro progetto che ha visto evolversi il proprio stato nel corso di questo 2016  S34GROWTH. Si tratta di un progetto a cui AFIL partecipa insieme ad 11 partner appartenenti a 10 differenti Regioni Europee. L’obiettivo del progetto è quello di studiare nuovi strumenti di policy, che favoriscano una maggiore cooperazione a livello interregionale , con relativo sviluppo sinergico e coeso delle strategie di specializzazione regionali. Questo progetto si fonda principalmente sulle attività di OSDD (On Site Deep Dive), cioè meeting di 2-3 giorni ospitati a rotazione dalle varie regioni europee partner. Nelle giornate di OSDD, vengono presentati gli schemi di finanziamento e le policy regionali attualmente in vigore e, durante le sessioni di co-creation, si discutono possibili miglioramenti da apportare e condividere con le diverse Regioni. AFIL ospiterà i partner S34GROWTH il prossimo 27-28-29 giugno.

 

INTERREG

Oltre al progetto S34Growth, AFIL è coinvolta in altri progetti INTERREG che hanno lo scopo di favorire la cooperazione tra gli attori regionali (imprese, cluster, associazioni, enti di ricerca…) all’interno delle rispettive Regioni Europee (Europa Centrale, Spazio Alpino, Mediterraneo) favorendo l’individuazione di sinergie, il trasferimento di competenze specifiche e la condivisione di casi di successo nell’ambito del manifatturiero avanzato. Per questo motivo i progetti INTERREG rappresentano un’importante opportunità per i soci, che permette il loro coinvolgimento in importanti network extraregionali, dando la possibilità di accrescere le proprie competenze e di conseguenza la propria competitività.

 

BANDO ACCORDI E BANDO AGGREGAZIONI

Le progettualità inerenti Bando Aggregazioni hanno visto il coinvolgimento di ben 12 nostri soci, coinvolti in 4 progetti, tutti ammessi alla seconda fase di valutazione. Per il Bando Accrodi, invece, il numero di soci coinvolti sale a 40 in 4 progetti, tutti ancora in fase di valutazione.

 

 

Non possiamo quindi che definire questo 2016 come un anno davvero ricco di attività e soddisfazioni ed invitare tutti i soci interessati a ricevere maggiori informazioni sulle iniziative AFIL a contattare la cluster organisation, che sarà ben lieta di rispondere ad ogni quesito.

 

afiladmin