';
Preloader logo

Bando Straordinario di ARTES 4.0

Bando Straordinario di ARTES 4.0

Progetti di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale che prevedono l’utilizzo di tecnologie 4.0 in risposta alla pandemia da COVID-19

Il Bando straordinario di ARTES 4.0 finanzia progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale che sfruttino le tecnologie 4.0 per fronteggiare la pandemia da COVID-19 e in generale per la lotta alle malattie infettive, con l’obiettivo di contenere gli effetti sociali ed economici a breve e lungo termine su tutti i settori sia pubblici che produttivi .

 

Possono presentare domanda di partecipazione al presente bando i seguenti soggetti:

  • Micro Imprese e start-up;
  • Piccole Imprese;
  • Medie Imprese;
  • Grandi Imprese.

Dotazione finanziaria:

La Dotazione Finanziaria è di 550.000 € a fondo perduto (più 100.000 € di contributi aggiuntivi “in-kind“ da parte di STMicroelectronics), concessa alle imprese nella misura massima del 50% dei costi/spese ammissibili sostenuti e comunque fino all’importo massimo di 100.000 euro per ciascun progetto.

Progetti Finanziabili:

I progetti ammissibili al finanziamento devono essere integralmente compresi in una o un sottoinsieme delle seguenti aree tematiche focus di ARTES 4.0:

  • Robotica e macchine collaborative.
  • Sistemi di Intelligenza Artificiale.
  • Tecnologie per l’ottimizzazione real-time di processo.
  • Realtà aumentata, virtuale e sistemi di telepresenza multisensoriale e Human Computer Interaction.
  • Soluzioni 4.0 per la tutela della salute dei lavoratori e la sicurezza sul lavoro.
  • Digitalizzazione e robotizzazione di processi per aumentare la produttività e la sicurezza degli operatori.
  • Tecnologie per la security, “Cyber” e non, “augmented” (anche mediante droni in aree contaminate e/o in quarantena.

Inoltre i progetti devono prevedere:

  • un piano di intervento concreto, dettagliato in investimenti, costi e tempi;
  • una stima dei benefici economici per l’impresa o le imprese in caso di partenariato sul piano di riduzione di inefficienze, sprechi e costi, anche in termini di miglioramento della qualità dei processi e dei prodotti;
  • la redazione di un piano finanziario a copertura dei costi del progetto;
  • un livello di maturità tecnologica (Technology Readiness Level, “TRL”) in un intervallo tra TRL 5 e TRL 8 e che comunque raggiunga, al termine delle attività, un livello pari almeno a TRL 7).
  • Possibilità di effettuare entro sei mesi test con i prototipi “sul campo” a supporto della situazione emergenziale in atto, compatibilmente con la legislazione e i decreti in corso.
  • Inoltre, l’investimento oggetto dell’agevolazione deve essere realizzato e localizzato nel territorio Nazionale Italiano.

Data Apertura:

I soggetti proponenti devono compilare tramite portale web in tutte le loro parti gli allegati previsti dal Bando e di seguito elencati entro e non oltre il 19 aprile ore 17.00.

 

afiladmin