';
Preloader logo

26 Febbraio 2019 – Pharma 4.0: processi eccellenti e tecnologie abilitanti per il futuro del pharma italiano

26 Febbraio 2019 – Pharma 4.0: processi eccellenti e tecnologie abilitanti per il futuro del pharma italiano

Quest’anno AFIL patrocinia SPS IPC Drives Italia (www.spsitalia.it), la fiera italiana dedicata all’automazione industriale sorella della tedesca SPS IPC Drives, da oltre 25 anni l’appuntamento di riferimento per questo comparto in Germania e in Europa. Il rilancio del manifatturiero italiano passa attraverso i distretti e le regioni e per questo SPS Italia, la fiera per l’industria digitale, intelligente e flessibile organizza tavole rotonde itineranti per entrare in diretto contatto con le aziende, le istituzioni del territorio e condividere esperienze di innovazione. Nel periodo che ci avvicinerà alla fiera, tra gennaio e aprile, sono previste una serie di tappe, storie di automazione che avranno luogo in diversi distretti produttivi italiani.

 

La seconda tappa “Pharma 4.0: processi eccellenti e tecnologie abilitanti per il futuro del pharma italiano”  si concentrerà sullo stato dell’arte delle tecnologie nel settore farmaceutico e si svolgerà a Milano il 26 febbraio 2019 ore 9:00 | Sede Gruppo 24 ORE, Sala Bianchi – Via Monte Rosa, 91.

In questa iniziativa l’organizzazione di Messe Frankfurt Italia gode del supporto di ISPE, associazione globale no profit dedicata ai professionisti del farmaceutico e delle scienze della vita, con una visione orientata alla stretta interazione tra pharma 4.0 e operational excellence. La giornata riunirà gli operatori del comparto, coinvolgendo aziende e fornitori di automazione, e creando una piattaforma di networking per la filiera. Secondo il format che caratterizza il calendario 2019, la mattinata offrirà un confronto tra “visione” e applicazioni concrete di 4.0 nel pharma, mentre il pomeriggio ospiterà gli studenti per sessioni di formazione, parola chiave anche della prossima edizione di SPS Italia, al fine di condividere le competenze a cui il pharma di domani non potrà rinunciare.

 


afiladmin