';
Preloader logo

ERICA

ERICA

Questo progetto è stato finanziato dalla European Union

Periodo: 4/01/2016 – 4/01/2017

Regioni coinvolte: Lombardia | Catalonia | South Netherlands | Hauts de France

Topic: Azioni di cooperazione interregionale tra cluster e centri di ricerca volte a favorire la competitività delle PMI a livello europeo

Project website: http://erica-project.eu/

Questo progetto è stato finanziato dalla European Union
ERICA è un progetto sviluppato nel 2016 e terminato nel gennaio 2017 finanziato dal programma EASME nell’ambito della call TREC (Towards EU Regional Economic Convergence) – Progetti pilota per rafforzare la collaborazione tra cluster e centri di ricerca.

L’obiettivo principale del progetto è stato stabilire un piano di azione condiviso tra le Regioni del partenariato, focalizzato sulla creazione di cooperazioni strategiche tra cluster e i centri di ricerca territoriali, identificati come attori chiave per favorire la crescita economica dei rispettivi territori.

Tale piano d’azione, raccolto in un memorandum of understanding firmato dai tutti i partner, si basa su 5 azioni prioritarie:

Promuovere lo sviluppo delle infrastrutture legate a Vanguard
Sviluppo di un sistema di mappatura comune a tutte le Regioni
Sviluppo di un modello di servizi condiviso per supportare l’innovazione nel settore manifatturiero
Modelli finanziari per promuovere la competitività delle PMI
Sviluppo di uno specifico piano di comunicazione
In questo contesto, attraverso la condivisione di good practices nell’ambito del manifatturiero avanzato e all’identificazione di modelli di servizio e finanziamento adeguati, le PMI potranno essere supportate nei processi di innovazione ed internazionalizzazione che le portino ad aumentare la loro competitività a livello interregionale e ad inserirsi nelle nuove catene del valore europee.

Nel corso del 2017 ci sarà l’opportunità di combinare ERICA con un secondo progetto TREC denominato “TREC-NewMat” sviluppato in parallelo il cui obiettivo è quello di promuovere la creazione di nuove catene del valore attraverso lo sviluppo di un “value chain accelerator” che ottimizzi e supporti gli investimenti in progetti di varia natura. La combinazione dei due progetti e degli strumenti studiati permetterà la realizzazione di un facilitatore di “smart specilization investments“, ad oggi identificato come EIV: European Investment Valley. L’EIV, nell’idea dei pertners, non sarà solo un network di stakeholders, ma dovrà avere entità giuridica sotto forma di GEIE (Gruppo Europeo di Interesse Economico) [regolata da regolamento comunitarion.2137 del 25 luglio 1985].